Azienda

La terra ci fornisce più insegnamenti di tutti i libri.
Perchè ci oppone resistenza.
Misurandosi con l'ostacolo l'uomo scopre se stesso...
Il contadino, nell'arare, strappa a poco a poco alcuni segreti alla natura,
e la verità che egli estrae è universale.

Antoine de Saint-Exupéry (1900 – 1944)

La passione non è qualcosa che si insegna, ma un sentimento vivo e palpitante che solo il cuore e il tempo possono alimentare. E il tempo lascia la sua impronta in quelle radici che forgiano la storia di un luogo. Attingere ad esse, renderle nuovamente vitali per il territorio in cui vive, è il sogno di una giovane donna, Sara, e di suo marito Walter, che lo perseguono con tenacia e consapevolezza sino alla sua realizzazione.
La “cultura del vino” è presente in lei come retaggio familiare da cui ha ereditato sicuramente l'amore per la sua terra e per il suo paese: Martis, piccolo centro della provincia di Sassari.
Un desiderio e un disegno che prendono forma negli anni novanta con il recupero dei vitigni autoctoni necessari a ripristinare le vigne storiche, abbandonate nel dopoguerra, e a ampliare la superficie viticola da destinare a nuovi vigneti. Lentamente il territorio di Martis si ricopre di quel manto verde-dorato, dalle multiformi sfumature, profumato di sentori olfattivi peculiari di quelle terre a così forte vocazione agricola e vitivinicola.
Coadiuvata dal marito, che condivide con lei questa passione, e supportata dalla sua competenza imprenditoriale, nel 2001 la Sig.ra Sara completa il suo progetto.
Nasce l'Azienda “Binzamanna”, nome fortemente evocativo, a testimonianza del profondo desiderio di onorare quelle terre, un tempo così ricche, e di fare di Martis il centro propulsore di attività legate alle nuove forme di turismo integrato con particolare attenzione alla valorizzazione e conservazione del territorio, della sua storia, del suo equilibrio ambientale.